Organizzazione

Cos’è un corso ad indirizzo musicale? Com' è organizzato il nostro corso?

Cos’è un corso ad indirizzo musicale?

          L’insegnamento di uno strumento musicale nella scuola media prende il via, in forma di sperimentazione, in tutto il territorio italiano, negli ultimi anni ’70.

          Il primo decreto ministeriale del 1979 ed il secondo del 13.02.1996, sono i primi due passi che sanciscono e regolamentano lo studio di uno strumento musicale nella scuola media e permettono l’apertura di nuovi corsi in via sperimentale.

          Con la legge n° 124 del 03.05.1999 vengono ricondotti ad orientamento i corsi ad indirizzo musicale: la materia “strumento musicale” diventa curriculare ed il docente, in sede di valutazione periodica e finale, esprime un giudizio analitico. In sede di esame di licenza, viene verificata la competenza raggiunta.

          Il corso ad indirizzo musicale non va confuso con i laboratori, i progetti o altre attività musicali ma si configura come specifica offerta formativa organizzata con le modalità previste dal D.M. 201/99.

Organizzazione

          Ci sono due rientri settimanali pomeridiani di circa un’ora tra il lunedi ed il venerdi: uno riguarda la lezione individuale e l’altro riguarda la lezione di musica d’insieme (che può coincidere con l’orchestra).

Come ci si iscrive?

          L’iscrizione all’indirizzo musicale si effettua al momento dell’iscrizione online alla classe prima della scuola secondaria di I grado, barrando la casella dedicata. Successivamente, verrà visualizzata la pagina in cui è possibile indicare una preferenza nella scelta dello strumento tra i quattro presenti nella scuola.

Esame di ammissione:

          L’ammissione degli alunni richiedenti l’indirizzo musicale si svolgerà nelle settimane successive alla scadenza delle iscrizioni ed è subordinata al superamento di una prova orientativo-attitudinale predisposta dalla scuola.

          Tale prova è tesa a verificare capacità quali il riconoscimento dell’altezza dei suoni, il senso ritmico e la capacità di intonazione. Ci sarà anche un breve colloquio con l’alunno per verificare le sue intenzioni inerenti il corso di strumento.

          Per l’accesso alla prova non è richiesta alcuna conoscenza musicale pregressa.

 

Criteri di assegnazione dello strumento:

          La commissione preposta alla prova assegnerà lo strumento ai primi 24 alunni (6 per ciascuno strumento), sulla base del punteggio orientativo rilevato e tenendo conto delle preferenze espresse dal candidato.

          Al termine della prova orientativo-attitudinale verranno stilate 4 graduatorie, una per ciascuno strumento musicale, che includeranno tutti i candidati risultati idonei. La successiva frequenza del Corso ad Indirizzo Musicale sarà garantita ai primi 6 alunni (in ordine di punteggio), con la possibilità, in caso di ulteriori posti disponibili, di accettare iscrizioni anche in numero superiore.

Esclusioni e rinunce:

          Nel caso in cui l’alunno non sia ammesso all’indirizzo musicale, sarà iscritto ai corsi ordinari. La rinuncia all’indirizzo musicale, una volta ammessi, deve essere motivata da circostanze eccezionali e dichiarata per iscritto entro 15 giorni dalla pubblicazione della graduatoria definitiva.

Attività:

          Gli appuntamenti tradizionali nel corso di ciascun anno scolastico sono rappresentati dal ‘saggio di Natale’, dal ‘ saggio finale’ e dalle eventuali partecipazioni a concorsi e manifestazioni cittadine. Inoltre c’è la disponibilità a progetti in continuità con la scuola primaria, integrabili nel più ampio contesto della musica d’insieme.

Frequenza:

          Una volta ammesso al corso ad indirizzo musicale, l’alunno è tenuto a frequentare l’intero triennio di corso, fatte escluse le condizioni relative agli articoli di seguito riportati:

  • non è consentito cambiare strumento nel corso del triennio,
  • non è consentito ritirarsi nel corso del triennio,
  • non è consentito entrare a far parte del corso negli anni successivi alla prima classe, ad eccezione di alunni provenienti da altre scuole in cui hanno frequentato l’indirizzo musicale,
  • è obbligatorio frequentare tutte le materie: musica d’insieme/teoria e solfeggio/strumento musicale.

Dopo un certo numero di assenze (non dovute a malattia) viene segnalata la situazione al personale di segreteria che avvierà dei contatti con la famiglia finalizzati ad un approfondimento complessivo della situazione.

          Le assenze dalle ore pomeridiane devono essere giustificate.

Materiale didattico:

E’ obbligatorio portare a scuola lo strumento (ad eccezione del pianoforte che è presente in aula) ed i libri durante le ore di lezione.

 

Orario:

          Nei primi giorni dell’anno scolastico verrà concordato con l’insegnante di strumento, l’orario di frequenza settimanale, in base alle reciproche esigenze.

          Durante l’anno scolastico, in previsione di concerti, manifestazioni, partecipazione a concorsi e rassegne, è possibile una variazione dell’orario pomeridiano per l’esigenza di un numero maggiore di prove di musica d’insieme e/o d’orchestra. Di tale variazione sarà data preventiva comunicazione alle famiglie degli alunni interessati.