Didattica innovativa aumentata dalle tecnologie nella scuola dell'Infanzia

Metodologie didattiche innovative
Anno Scolastico: 
2015/2016
Scuola: 
Infanzia
Plesso: 
Pianillo

Metodologie didattiche innovative

Sulla base di quanto previsto dal documento di indirizzo del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca per il lancio di una strategia complessiva di innovazione della scuola italiana e per un nuovo posizionamento del suo sistema educativo nell’era digitale (PNSD) legge 107/2015, si sperimentano metodologie didattiche innovative.

Per promuovere un’attività educativo-didattica realmente efficace, si necessita della continua sperimentazione di «nuovi modi di fare scuola». Questo richiede agli insegnanti una forte flessibilità e anche il «rimettersi in gioco», adattando continuamente il proprio modo di insegnare per stare al passo con i tempi e con le crescenti e sempre più diversificate esigenze degli alunni. Per questo è necessario applicare metodologie educativo-didattiche valide ed efficaci nel promuovere da una parte l’apprendimento degli alunni e, dall’altra, il loro benessere emotivo-motivazionale nello stare insieme a scuola. Le iniziative formative di quest’area presentano un utilizzo delle più innovative metodologie educativo-didattiche con l’ausilio delle nuove tecnologie, che la ricerca teorica e l’applicazione operativa «sul campo» hanno decretato essere quelle che rispondono in modo più efficace a queste esigenze.
Le tecnologie, se realmente utilizzate in modo proficuo nei processi didattici, nella varietà di forme e di modi, possono produrre valore aggiunto al processo di insegnamento/apprendimento. Cambia l’organizzazione dello spazio, cambiano le attività proposte ai bambini, la scuola è in continuo cambiamento e l’insegnante diventa ricercatore di sapere insieme ai bambini.
Il ruolo degli insegnanti deve adeguarsi alla complessità della nostra epoca, alla diversa posizione che la scuola occupa rispetto a più di vent’anni fa nella società, alla presenza innegabile di molteplici forme di accesso all’informazione, di una pluralità di media e di forme di conoscenza, alla necessità di comprendere che i bisogni degli allievi sono oggi più che mai eterogenei e diversificati, per non rischiare di ridurci ad una pura presenza formale , priva di una funzione non solo reale, ma realmente indispensabile ai giovani della “società dell’informazione”.

Animatore digitale
Ins. Maria Gentile

Altri progetti

Anno: 2014/2015
Scuola: Primaria, Secondaria I Grado, Infanzia
Plessi: Bomerano, Campora, Pianillo, S. Lazzaro, S. Maria

L’ Istituto Comprensivo "S. Di Giacomo - E. De Nicola" di Agerola (Na) ha...

mostra ►
22 Novembre 2014
Anno: 2014/2015
Scuola: Primaria, Secondaria I Grado, Infanzia
Plessi: Bomerano, Campora, Pianillo, S. Lazzaro, S. Maria

In occasione della Giornata mondiale per i Diritti dell'Infanzia e della...

mostra ►

Altri progetti

Anno: 2014/2015
Scuola: Primaria, Secondaria I Grado, Infanzia
Plessi: Bomerano, Campora, Pianillo, S. Lazzaro, S. Maria

L’ Istituto Comprensivo "S. Di Giacomo - E. De Nicola" di Agerola (Na) ha...

mostra ►
Anno: 2014/2015
Scuola: Infanzia
Plessi: Pianillo

La scuola nel periodo natalizio è in fermento per i preparativi di Natale....

mostra ►
22 Novembre 2014
Anno: 2014/2015
Scuola: Primaria, Secondaria I Grado, Infanzia
Plessi: Bomerano, Campora, Pianillo, S. Lazzaro, S. Maria

In occasione della Giornata mondiale per i Diritti dell'Infanzia e della...

mostra ►