Genitori

Le famiglie e la scuola

Le famiglie sono il contesto più influente per lo sviluppo affettivo e cognitivo dei bambini. Nella diversità di stili di vita, di culture, di scelte etiche e religiose, esse sono portatrici di risorse che devono essere valorizzate nella scuola, per far crescere una solida rete di scambi comunicativi e di responsabilità condivise.

 

L’ingresso dei bambini nella scuola è una grande occasione per prendere più chiaramente coscienza delle responsabilità genitoriali. Mamme e papà (ma anche i nonni, gli zii, i fratelli e le sorelle) sono stimolati a partecipare alla vita della scuola, condividendone finalità e contenuti, strategie educative e modalità concrete per aiutare i piccoli a crescere e imparare, a diventare più “forti” per un futuro che non è facile da prevedere e da decifrare.

 

Per i genitori che provengono da altre nazioni e che sono impegnati in progetti di vita di varia durata per i loro figli nel nostro paese, la scuola si offre come uno spazio pubblico per costruire rapporti di fiducia e nuovi legami di comunità. Modelli culturali ed educativi, esperienze religiose diverse, ruoli sociali e di genere hanno modo di confrontarsi, di rispettarsi e di evolvere verso i valori di convivenza in una società aperta e democratica. 

 

Le famiglie dei bambini con disabilità trovano nella scuola un adeguato supporto capace di promuovere le risorse dei loro figli, attraverso il riconoscimento delle differenze e la costruzione di ambienti educativi accoglienti e inclusivi, in modo che ciascun bambino possa trovare attenzioni specifiche ai propri bisogni e condividere con gli altri il proprio percorso di formazione. 

 

 

(tratto dalle Indicazioni nazionali per il curricolo della scuola dell’infanzia e del primo ciclo d’istruzione 2012)

 

Rapporti scuola-famiglia

Gli incontri tra docenti e genitori avranno luogo, oltre che per le comunicazioni dei risultati degli scrutini quadrimestrali e finali, anche per favorire ulteriormente la comunicazione scuola-famiglia. Per tale motivo si prevede un incontro genitori-insegnanti ogni  due mesi.
I docenti della scuola media comunicheranno in ufficio il giorno e l’ora del ricevimento settimanale.
I docenti della scuola elementare potranno ricevere i genitori nelle ore pomeridiane fissate per la programmazione. I genitori, in casi urgentissimi, potranno essere ricevuti in qualsiasi momento, previa richiesta al capo d’istituto. I docenti potranno a loro volta invitare i genitori per comunicazioni.

Documenti utili per i genitori

A.S. 2013/2014 | Avviso, News | Pubblicato 06/03/2014 Allegati: Scarica il Bando
mostra ►